Logo vegan3000

Alimentazione vegan per proteggere il cuore


[COMUNICATO STAMPA]
NUOVO STUDIO SCIENTIFICO IN COLLABORAZIONE WASHINTGON-ROMA:
ALIMENTAZIONE VEGAN E ATTIVITA' FISICA FATTORI DI PROTEZIONE PER IL CUORE


13 giugno 2007

Un nuovo studio condotto presso la Washington University School of Medicine e presso l'Istituto Superiore di Sanita' italiano, mostra che l'adozione a lungo termine di una dieta vegana a basso contenuto di calorie e proteine e l'attivita' sportiva di resistenza sono associati con un basso rischio di malattie cardiache e metaboliche.

Le diete occidentali, che sono caratterizzate da elevate assunzioni di cibi trasformati ad elevata densita' calorica, nonche' la sedentarieta', sono associati con un aumentato rischio per il cuore.

Uno studio trasversale, condotto dal dr. Luigi Fontana e collaboratori, della Washington University School of Medicine e dell'Istituto Superiore di Sanita' italiano ha valutato gli effetti di una dieta vegana (100% vegetale) a basso contenuto di calorie e proteine e la pratica di regolare attivita' sportiva di resistenza sui fattori di rischio cardiometabolico di 21 soggetti sedentari vegani crudisti, 21 corridori di resistenza a dieta occidentale dal BMI (indice di massa corporea) sovrapponibile, e 21 soggetti sedentari a dieta occidentale.

Lo studio e' durato piu' di 4 anni, e nei primi 2 gruppi i ricercatori hanno riscontrato piu' bassi valori di BMI e migliori livelli plasmatici di lipidi, glucosio, insulina, proteina C-reattiva. Anche i valori di pressione arteriosa sono risultati inferiori, soprattutto nel gruppo vegano: maggiore e' il consumo di potassio e fibre, minore risulta la pressione arteriosa.

I ricercatori concludono pertanto che l'adozione a lungo termine di una dieta vegana a basso contenuto di proteine e calorie, o la pratica regolare di attivita' fisica di resistenza risultano associati con un minor rischio di malattie cardiache e metaboliche. Inoltre, i ricercatori suggeriscono che specifiche componenti della dieta vegana siano in grado di esercitare ulteriori effetti positivi sulla pressione arteriosa.


Fonte: Fontana L, Meyer TE, Klein S, Holloszy JO, Long-Term Low-Calorie Low-Protein Vegan Diet and Endurance Exercise Are Associated with Low Cardiometabolic Risk, Rejuvenation Res. 2007 May 16; [Epub ahead of print]
link


Comunicazione a cura di Societa' Scientifica di Nutrizione Vegetariana
www.scienzavegetariana.it - info@scienzavegetariana.it



Visitata 3050 volte



Condividi su


 
Ultime ricette inserite
Ultimi articoli inseriti