Logo vegan3000

Vegetariani meno colpiti dal diabete


[Comunicato della Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV]


Rimbalzano su tutte le più importanti agenzie di stampa le dichiarazioni del professor Bernard Guy-Grand, dell'Istituto francese per la nutrizione. Dall'ANSA del 14 gennaio 2009:

"Essere vegetariani ha i suoi vantaggi: meno incidenza dei casi di diabete e di obesità, ma anche meno problemi coronarici. Non bastano, però, le verdure: il segreto è associarle a legumi e cereali, un binomio che produrrebbe proteine molto simili a quelle presenti nella carne.
Studi hanno rilevato che i vegetariani soffrono meno di ipertensione, problemi coronarici, diabete e obesità."

Come Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana, aggiungiamo che cereali e legumi non devono essere necessariamente consumati nello stesso pasto, per avere un'alimentazione equilibrata, basta che siano consumati nell'arco della giornata e che non è del tutto esatto parlare di "proteine simili a quelle della carne" come se queste fossero lo standard a cui tendere.

Al contrario, questo studio è l'ennesima conferma, proveniente da un prestigioso ricercatore, di come l'alimentazione vegetariana sia non solo nutrizionalmente adeguata, ma anche salutare, cioè in grado di ridurre il rischio di comparsa di molte gravi malattie.

Per ulteriori informazioni sull'alimentazione a base vegetale, si possono consultare i contenuti del sito www.scienzavegetariana.it


Fonte: ANSA, Vegetariani meno colpiti da diabete, 14 gennaio 2009

http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/scienza/news/2009-01-14_114321558.html



Visitata 1549 volte



Condividi su


 
Ultime ricette inserite
Ultimi articoli inseriti