Logo vegan3000

Latti vegetali fatti in casa


di Emanuela Barbero


I latti vegetali oggi disponibili in commercio sono numerosi e naturalmente tutti senza colesterolo.
Si va da quello di soia, forse il più conosciuto, disponibile alla vaniglia, al cioccolato, addizionato di calcio, al naturale... passando poi ai latti di cereali e di pseudocereali: avena, orzo, farro, kamut, miglio, quinoa, per finire con quelli oleaginosi: mandorle, nocciole, sesamo, girasole...

I latti vegetali purtroppo sono più cari rispetto al latte vaccino, in quanto non sono sovvenzionati e non godono di IVA agevolata... e forse c'è anche un po' di speculazione su un prodotto che viene ancora considerato di nicchia, fatto sta che spesso costano cifre non indifferenti.

Fortunatamente i latti vegetali hanno il vantaggio di poter essere preparati con facilità anche in casa. Vediamo come.


Un, due, tre… e il latte c’è!

Il sistema più semplice e veloce consiste nel mescolare un cucchiaio di crema di semi oleaginosi (mandorle, nocciole, sesamo) in circa 250 ml di acqua tiepida o calda: ecco che avrete subito un ottimo latte pronto all'uso, preparabile secondo la quantità desiderata, freschissimo e senza sprechi.

Una preparazione più economica consiste nel partire dalle materie prime: cereali o semi oleaginosi venduti sfusi nei negozi di alimentazione biologica.

Questi cereali o semi oleaginosi vanno successivamente ridotti in farina e la quantità per ottenere il latte vegetale è di circa 3 cucchiai di farina per ogni litro di acqua (in questo modo potete ottenere anche il latte di castagne).


Preparazione del latte vegetale

Cominciate la vostra produzione lattovegana mettendo sul fuoco un litro di acqua.

A parte diluite la farina che avete scelto in mezza tazza di acqua, mescolando fino a quando otterrete un composto omogeneo e senza grumi, al quale aggiungerete un cucchiaio di olio vegetale dal gusto non troppo marcato (mandorla, mais, sesamo, girasole).

Unite il composto all'acqua che avete messo a bollire: meglio se non è ancora bollente ma solo tiepida. Mescolate facendo sobbollire a fuoco dolce per alcuni minuti, aggiungete un pizzico di sale o un cucchiaio di malto, secondo i gusti e l'uso che farete del latte che state preparando.

Questo latte vegetale si conserva diversi giorni in frigorifero, utilizzando un contenitore a chiusura ermetica.


Macchina per la produzione casalinga del latte vegetale

Se desiderate un risultato più professionale, in commercio esistono diversi modelli di macchine per la produzione casalinga di tutti i tipi di latte vegetale.
Spesso è possibile ottenere anche il tofu, oltre naturalmente al latte di cereali misti oppure di soia-cereali o oleaginose.
Il costo iniziale di queste macchine casalinghe è un po’ elevato, ma verrà presto ammortizzato in funzione della quantità di latte che produrrete: i costi al litro passeranno da alcuni euro a pochi centesimi.



© Estratto dal libro ”LA CUCINA ETICA PER MAMMA E BAMBINO”

di Emanuela Barbero e Antonella Sagone - edizioni Sonda, 2010.





Visitata 1162 volte



Condividi su


 
Ultime ricette inserite
Ultimi articoli inseriti