Logo vegan3000

Cibo per il futuro


I bambini del Terzo Mondo muoiono di fame accanto ai campi delle colture destinate all'esportazione verso i paesi ricchi per l'alimentazione del loro bestiame.
Mentre milioni di persone muoiono di fame, oltre un terzo della produzione cerealicola mondiale e metà della produzione ittica sono destinate al nutrimento degli animali negli allevamenti dei Paesi ricchi.
Negli Stati Uniti gli allevamenti di mucche consumano la stessa quantità di cibo dell'intera India e Cina messe insieme.
Con queste stesse proteine si potrebbero sfamare quasi due miliardi di persone.
.....
Dei circa 6 miliardi di persone che vivono sulla Terra, un quarto vive nel ricco Nord e tre quarti nel poverissimo Sud del mondo.
Mentre gli abitanti dei Paesi ricchi muoiono a causa delle molte malattie correlate agli eccessi di cibo, gli abitanti del Terzo Mondo non hanno cibo a sufficienza per consentire al loro corpo di mantenersi in vita e di poter lavorare.
Malgrado ciò il 39% dei raccolti cerealicoli mondiali viene destinato all'alimentazione degli animali da carne, per la maggior parte nei Paesi ricchi.
.....
Le carestie non avvengono a causa della mancanza di cibo. In effetti c'è cibo a sufficienza per tutti. In realtà si tratta di una cattiva distribuzione del cibo disponibile.
.....
Una dieta vegetariana necessita di una quantità di terra molto minore rispetto ad una dieta carnivora.
Il messaggio è chiaro: a meno che noi non modifichiamo la nostra dieta attuale in una non basata sugli animali, obbligheremo sempre più milioni di persone in tutto il mondo a morire di fame.
L'alimentazione carnea non è la sola causa della fame nel mondo, ma sicuramente è una delle principali. Per nutrire in maniera adeguata l'intera popolazione umana, dobbiamo modificare drasticamente le nostre abitudini alimentari. Gli esseri umani infatti muoiono di fame mentre un numero in costante aumento di animali viene nutrito coi raccolti che potrebbero essere destinati direttamente alle persone, con un sistema altamente inefficiente e senza alcuna speranza per il futuro.

Jon Wynne-Tyson, "Cibo per il futuro"




Visitata 3640 volte



Condividi su


 
Ultime ricette inserite
Ultimi articoli inseriti