Logo vegan3000

VARIE: Cacao


Il cacao è un albero di origine amazzonica, diffuso soprattutto in America Latina e nell'Africa tropicale. Fu introdotto in Europa a partire dal XVI secolo dai conquistatori spagnoli. Ha foglie ovali, fiori piccoli e bianchi, bacche ovoidali che tendono al rosso quando sono mature; all'interno della bacca si trovano i semi dai quali si ricava la polvere.
Il seme, amarissimo, viene essiccato, tostato e spremuto: si ottiene così il burro di cacao, che viene successivamente polverizzato.
Il cacao rientra nella categoria degli alimenti nervini: è caratterizzato, infatti, dalla presenza di un elemento alcaloide, derivato dalla caffeina, la teobromina, che stimola il sistema nervoso.
Negli ultimi anni i risultati scientifici si sono succeduti ad un ritmo sostenuto. Ora sappiamo che non innalza il colesterolo nel sangue ma rafforza i livelli di quello buono e che ha proprietà antiossidanti.
Il seme di cacao è piuttosto grasso e il cioccolato, il cui ingrediente principale è il cacao, ha un contenuto calorico che va da un minimo di 320 a un massimo di 540 calorie per 100 grammi. Il consumo di questo alimento, quindi, deve essere sempre moderato, perché il cioccolato ostacola una buona digestione e affatica il fegato, specialmente nei bambini.
E' controindicato ai soggetti che hanno problemi epatici, agli obesi e ai diabetici. Per contro, può essere utile come energetico, come stimolatore cardiaco e dei centri nervosi e come vasodilatatore.



Visitata 6473 volte



Condividi su


 
Ultime ricette inserite
Ultimi articoli inseriti