Logo vegan3000

Vegano per sempre

Se è estremismo parlare dell'immane tragedia che subiscono miliardi di animali a causa dell'uomo, dell'inferno cui sono condannati negli allevamenti e nei mattatoi in cui trovano solo sofferenza e disperazione nella loro breve esistenza; se invitare alla responsabilità e alla consapevolezza degli effetti prodotti dalle scelte di ognuno; se è estremismo condannare questo perenne olocausto, allora tutto è lecito e l'umanità non ha né il diritto di lamentarsi delle sue sventure né di sperare in un mondo migliore.

Nell'accusa di essere estremisti o intolleranti verso le scelte altrui spesso si cela l'avvilente tentativo di giustificare se stessi quando l'accusa suscita sensi di colpa.

Se fosse un nostro parente ad essere violentato o ucciso e cucinato per il piacere del palato di qualcuno, certo non saremmo così indulgenti e propensi ad invocare rispetto per le scelte degli altri.

Ribellarsi contro lo schiavismo, la tortura o la pena di morte degli umani, lottare contro gli oppressori, non è considerato estremismo ideologico.

Quindi il problema si pone solo perché le vittime sono animali, considerati cose a disposizione dell'uomo.

Quando in ballo è la vita e la sofferenza degli altri, essere veg-etari-ani non è una scelta come un'altra: la scelta è tra la vita e la morte, tra giustizia e la sopraffazione, tra l'amore e il disprezzo, tra la civiltà e la barbarie.

Essere veg-etari-ani oppure mangiatori di animali non è affatto la stessa cosa.
Sono due realtà agli antipodi: l'una è per la vita, l'altra per il piacere del palato ad ogni costo.

Dobbiamo essere accorti, misurati per non urtare la suscettibilità di coloro che non dimostrano sensibilità verso il dolore e la vita dei più deboli e indifesi?

Noi siamo la voce di coloro che non hanno voce.

Se io considero criminale chi avesse deciso di ridurre a te lo stipendio tu non mi accuseresti di estremismo; ma se dico che è ingiusta e crudele una persona che fa a pezzi una creatura, fatta come noi, tu mi accusi di essere estremista.

E' questione di saggezza e sensibilità.

Nessuna espressione è sufficientemente estremista per denunciare il danno fisico, mentale, morale, spirituale, economico, sociale, ambientale dell'uso di sterminare innocenti animali. 

Vegano per sempre




Visitata 1343 volte



Condividi su


 
Ultime ricette inserite
Ultimi articoli inseriti