Logo vegan3000

Torretta di barbabietola e Cicioni con maionese

Ingredienti

Per 4 persone

PER LA TORRETTA DI BARBABIETOLA E CICIONI

  • 2 barbabietole grandi cotte al vapore
  • 1 CICIONI (160 g)
  • 30 ml di acqua
  • 5 ml di sciroppo di agave
  • 1 mazzetto di finocchietto selvatico fresco
  • qualche goccia di succo di limone fresco
  • 1 coppapasta quadrato con base di 4 cm circa e altezza di 4 cm

PER LA MAIONESE VEGETALE ALLA BARBABIETOLA

  • 100 g di latte di soia o di mandorle al naturale
  • 15 g di succo di limone
  • ½ cucchiaino di senape all’antica
  • ½ cucchiaino di zucchero di canna (facoltativo)
  • 5 g di sale fine
  • 150 g di olio di mais o di girasole deodorato bio e 30 g di olio extravergine di oliva
  • scorza di ½ limone grattugiata
  • polvere di barbabietola essiccata
  • 1 sac à poche con punta liscia di 1,2 cm di diametro

PER COMPORRE IL PIATTO

  • Cimette di finocchietto selvatico
  • Polvere di barbabietola essiccata
  • Foglie verdi aromatiche (ad es. nasturzio)
  • 4 fette di pera o di arancia essiccate

Preparazione

Questo antipasto TORRETTA DI BARBABIETOLA E CICIONI CON MAIONESE ALLA BARBABIETOLA è stato creato dalla chef vegana e crudista Daniela Cicioni che ha dato il nome a un fermentato di anacardi e mandorle creato da lei stessa, da alcuni mesi sul mercato grazie ad Euro Company (vedi nelle note dove trovarlo).
E la ricetta proposta per Natale è proprio a base di Cicioni e barbabietole: una torretta a strati gustosa e colorata che arricchirà la tavola imbandita con i suoi colori che spaziano dal verde al viola, perfettamente legati dal bianco che richiama la neve natalizia.
Semplice e gustoso questo "alberello di Natale" è composto da quattro strati in cui si alternano fette di barbabietole e crema di Cicioni, ottenuta frullando 160 grammi di fermentato. A condire il tutto una saporita maionese vegetale, realizzata senza l’uso di uova o latte, accompagnata con ciuffi di finocchietto e una fetta di pera o arancia essiccata.
Un antipasto originale da servire freddo con cialde di pane croccante, che di sicuro conquisterà gli invitati.


PER LA TORRETTA DI BARBABIETOLA E CICIONI
Tagliare le barbabietole a fette di 0,5 cm di spessore (meglio se con una mandolina) e ricavarne dei quadrati di 4 cm di lato usando un coppapasta. Spruzzare le fette con qualche goccia di limone e metterle da parte.
Frullare il CICIONI con un frullatore a immersione insieme con 30 ml di acqua, 5 ml di agave e qualche goccia di succo di limone. Aggiungere il finocchietto fresco precedentemente tritato a coltello, mescolare la crema ottenuta, coprirla e metterla da parte.
Comporre la torretta inserendo nel coppapasta alternativamente 4 fette di barbabietola e 3 strati di crema di CICIONI, usando un cucchiaino di crema per ogni strato e livellandolo bene prima di sovrapporre la fetta di barbabietola. Terminati gli strati estrarre delicatamente il coppapasta dalla torretta e procedere con le altre. Le torrette possono essere assemblate il giorno prima e conservate in frigorifero chiuse in un contenitore ermetico.

PER LA MAIONESE VEGETALE ALLA BARBABIETOLA
Versare il latte di soia con il succo di limone e la senape nel bicchiere del frullatore a immersione e frullare. Cominciare a aggiungere a filo l’olio e frullare ancora fino a raggiungere la consistenza desiderata (da 1 a 3 minuti). Aggiungere la scorza di limone grattugiata, la polvere di barbabietola, ½ cucchiaino di zucchero e aggiustare di sale.

PER SERVIRE
Terminare le torrette con ciuffi di maionese, il finocchietto e una fetta di pera o di arancia essiccata. Servirle fredde accompagnate da cialde di pane croccante.


Ti è piaciuta questa ricetta?
Lascia il tuo voto e/o il tuo commento Grazie!


Condividi su


Note

RICETTA DI DANIELA CICIONI

DOVE TROVARE IL FERMENTATO CICIONI
Il fermentato è in vendita sull’e-commerce ufficiale https://www.welovecicioni.com/dove-trovarlo/ e nei negozi bio.
Sul sito www.welovecicioni.com, nella sezione “Come gustarlo” è possibile trovare una serie di proposte di abbinamenti. Info welovecicioni.com

I fermentati non costituiscono solo una fonte eccezionale di nutrienti, ma contribuiscono a mantenere lo stato di salute dell'organismo, a partire dall'intestino. E la selezione di una buona flora batterica intestinale favorisce sia l'eliminazione di sostanze tossiche ingerite, sia il rafforzamento del sistema immunitario, dando un valido sostegno alla prevenzione delle malattie.

Gradimento  

Vota questa ricetta



Visitata 1960 volte

Gradimento   

Commenti dei visitatori  

Il tuo commento



Nessun commento

 
Hai già provato queste ricette?
Hai già letto questi articoli?