Logo vegan3000

Vivisezione e ritardi nella ricerca

° Le trasfusioni di sangue vennero tentate da cane a cane nel 1667, e da pecora ad umano nello stesso anno. Ciò condusse ad ulteriori tentativi di trasfusione di sangue umano i quali uccisero talmente tante persone da dover essere abbandonati per oltre un secolo in Francia, Germania ed Inghilterra.

° Nel 1900 Landsteiner scoprì i gruppi sanguigni, e nel 1915 due diversi ricercatori effettuarono con successo dei trapianti in America ed in Argentina.

° Nel 1759, Hallowell chiuse un piccolo foro in un’arteria utilizzando ago e filo, mentre operava un umano. Fu un successo. Asman tentò di fare altrettanto con i cani ed annunciò il proprio fallimento e concluse che quanto tentato non era possibile.

° 113 anni più tardi, nel 1886, Postempski descrisse i propri tentativi coronati da successo alla Società Chirurgica Italiana, nonostante per oltre un secolo fosse stato ritenuto impossibile.

° Reisinger tentò ti trapiantare la cornea dei conigli nel 1818, poi tentò la stessa cosa con le galline, ma furono solo fallimenti. Nel 1831 Friedrich dichiarò di aver fallito con i conigli, galline e piccioni.

° Nel corso del 1800 furono effettuati tentativi di trapiantare le cornee da una specie ad un’altra e da animale ad animale della stessa specie. Nel 1870 fu tentato di trapiantare cornee animali agli umani e fu ancora un fallimento.

° Nel dicembre del 1905 Zirm trapiantò una cornea da umano ad umano; la cornea durò per il resto dei giorni del ricevente.

° Robert Lawson Tait – un chirurgo molto esplicito circa il danno che gli esperimenti animali avevano causato alla conoscenza medica – introdusse la tecnica chirurgica per la gestazione ectopica. Dichiarò che l’introduzione della tecnica salvò “la vita a centinaia, se non a migliaia di donne, mentre per quasi quaranta anni la semplice strada a questo gigantesco successo era stata chiusa dalla follia di un vivisettore.” (altro su Lawson Tait nella sezione sulla chirurgia).

° Da esperimenti sulle scimmie, si riteneva che il virus della polio venisse trasmesso per via nasale, come sostenuto da Flexner e Lewis nel 1910. Al 1915 ulteriori esperimenti animali erano stati effettuati ed ogni sospetto che vi fosse un’altra via di infezione era stato eliminato.

° Fu solamente nel 1938 che questa teoria venne messa in discussione, e venne proposta la teoria del “tratto oro-alimentare”, cioè che il virus infettasse per via orale ed infine tramite l’intestino. Il Dr Paul scrisse in ‘The History of Poliomyelitis’ “Nella ricerca sulla poliomielite l’orologio della ricerca era stato spostato indietro di circa venticinque anni.”

° Il Dr Sabin, che sviluppò il vaccino antipolio, dichiarò sotto giuramento al congresso americano che se gli esperimenti animali non fossero stati effettuati, il vaccino antipolio sarebbe stato disponibile 40 anni prima.

° Nel 1600 in Inghilterra venne introdotta una tassa sulle sigarette giustificata da motivi di salute, ed al 1800 due studi sulla popolazione avevano dimostrato la correlazione tra fumo e cancro. Al 1963 erano stati effettuati ventisette studi di questo genere. Eppure a tutto il 1950 il legame fumo-cancro veniva negato a causa del totale fallimento dei tentativi di far sviluppare il cancro agli animali costretti ad inalare fumo.

° Persino due sperimentatori animali furono costretti ad ammettere: “Per decenni l’osservazione clinica (umana) di una associazione tra fumo di sigaretta e carcinoma bronchiale (cancro ai polmoni)è stata soggetta a dubbi infondati, sospetto, ed opposizione senza riserve, principalmente perché la malattia non aveva un equivalente nel topo. Sembrava che non vi fosse fine alla affannosa ricerca di documentazioni statistiche, risultante in un fatale ritardo delle necessarie iniziative legislative.”

° Il legame tra il colesterolo e la malattia cardiaca era stato sospettato fin dai primi del 1900. Gli esperimenti animali del russo Anichkov ed altri dimostrarono che detto legame non era applicabile agli animali ed abbandonarono la teoria.

° La macchina cuore-polmone permette gli interventi chirurgici sul cuore svolgendo appunto la funzione di cuore e polmoni.

° Nel 1951 una macchina per il bypass cardio-polmonare venne sviluppata sugli animali, ma portò alla morte il primo paziente umano. Un altro sperimentatore passò dagli animali agli umani nel 1954, ed il risultato fu ancora la morte umana.

° Fu il Dr Andreasen, che lavorava in India, a scoprire che i pazienti con un basso volume di sangue (quali i soldati feriti che avevano subito serie emorragie) potevano vivere più a lungo. Gli esperimenti animali suggerivano che il sangue dovrebbe essere presente in grande volume. La sua teoria permise ai medici di provare che i pazienti potevano sopravvivere al fluire di un basso volume di sangue, e portò allo sviluppo di un sistema efficace che continuò a salvare vite.

° I problemi dei coaguli di sangue furono superati quando fu scoperto l’anticoagulante (fluidificante sanguigno) eparina, senza lavoro sugli animali, e nonostante sia ancora il principale anticoagulante, la sua scoperta è stata seguita dallo sviluppo clinico di altri, per es. il citrato che viene utilizzato nelle banche del sangue.

° Il fatto che gli umani usassero meno ossigeno quando il sangue era più freddo, era ritenuto un potenziale beneficio per i pazienti che ricevevano un flusso di sangue più basso – come nel caso di utilizzo della macchina cuore-polmone. Seguirono gli esperimenti sui cani, con la scoperta che i cani, tremando, usavano più ossigeno. Bill Bigelow faceva parte dei chirurghi che rifiutavano le conclusioni animali, ed effettuò nel 1952 la prima operazione sul cuore con l’aiuto della bassa temperatura corporea, su un bambino con un difetto cardiaco; confermando la validità dell’ipotermia.

° A causa degli esperimenti animali i ricercatori fraintesero quanto rapidamente si replicasse il virus HIV. Sulla base di questa falsa informazione, i pazienti non ricevettero prontamente le terapie e le loro vite furono così accorciate.

° Lo sviluppo dei pacemakers e delle valvole cardiache fu ritardato a causa delle differenze fisiologiche tra gli animali sui quali vennero progettati e gli umani.

° Gli studi animali predissero che i beta-bloccanti non avrebbero abbassato la pressione del sangue. Ciò ritardò il loro sviluppo. Persino gli sperimentatori animali ammisero il fallimento dei modelli animali per l’ipertensione a tal riguardo, ma nel frattempo vi furono ulteriori migliaia di vittime di colpi apoplettici.

° La pianta digitale è stata utilizzata per secoli nel trattamento dei disordini cardiaci, ma nei cani provoca pericolosi aumenti della pressione. Questo scoraggiò le prove sugli umani che però vennero alla fine riprese, dopo che i risultati animali vennero accantonati. La digitale e la digossina (una variante della digitale) hanno salvato innumerevoli vite. Molti di più sarebbero sopravvissuti se la digitale fosse stata utilizzata prima.

° L’FK 506, noto anche come Tacrolimus, è un agente anti-rigetto che era stato quasi accantonato – prima di procedere alle prove cliniche – a causa della sua notevole tossicità sugli animali.

° La penicillina venne utilizzata sui conigli – sui quali non funzionò – e venne usata solamente in un paziente che era un caso disperato. Funzionò. E’ letale per le cavie ed i criceti.

° Howard Florey, vincitore del premio Nobel per il contributo nella scoperta e produzione della penicillina, dichiarò: “Come siamo stati fortunati a non condurre questi test animali negli anni quaranta, perché la penicillina probabilmente non avrebbe mai ottenuto una licenza, e forse tutta la gamma di antibiotici non sarebbe mai stata realizzata.”


Dal sito SIAV http://www.siav.org/vivisection/rdelays/index.htm

Per altri approfondimenti:
50 disastri della sperimentazione animale
http://www.novivisezione.org/info/index.htm



Visitata 4321 volte



Condividi su


 
Hai già provato queste ricette?
Hai già letto questi articoli?