Logo vegan3000

Dieta vegan ottima per i bambini

Dieta vegan ottima per i bambini.

Ciò che è carente è l'informazione fatta da certi giornali!

[COMUNICATO STAMPA DI SSNV]
NON E' LA DIETA VEGAN CARENTE, MA E' 
CARENTE L'INFORMAZIONE DI PARTE DI
CERTI GIORNALISTI, CHE NON SI VERGOGNANO
A MOSTRARE LA PROPRIA IGNORANZA.
PARLA IL PEDIATRA: "LA DIETA 100% VEGETALE E' DEL
TUTTO CORRETTA NEI BAMBINI, PROMOTRICE DI SALUTE".
10 febbraio 2017

La disinformazione in tema di nutrizione regna sovrana e ci si fida più dei luoghi comuni che della scienza. Così, incredibilmente, una delle maggiori testate nazionali non si vergogna nell'affermare che un'alimentazione 100% vegetale è "senza proteine, minerali e vitamine".

A livello scientifico, non c'è alcuna discussione da fare, perché non c'è proprio modo di sostenere che nei vegetali non si trovino le proteine, né che una dieta vegan media non ne contenga abbastanza, anche senza porre particolari attenzioni. Il problema delle proteine è sempre e solo quello dell'eccesso, problema diffusissimo e grave nella dieta onnivora media, e molto meno presente in quella 100% vegetale. Per non parlare di sali minerali e vitamine, dato che è ben noto a tutti che sono proprio i vegetali l'alimento per eccellenza in cui trovare tali nutrienti.

E ancora si insiste sul fatto che la dieta vegan abbia bisogno di mille attenzioni per risultare equilibrata, specie nei bambini. Ma ascoltiamo invece chi ha un'esperienza sul campo di bambini vegan, e che nella sua carriera ha seguito migliaia di bambini, onnivori, latto-ovo-vegetariani e vegani. Parliamo col dott. Mario Berveglieri, pediatra e co-promotore della Rete Famiglia Veg e chiediamo: "Nelle diete vegane applicate ai bambini sono necessarie cautele particolari?". Risponde il medico: "In tutte le diete occorre porsi questa domanda: quella onnivora non fa eccezione, tutt'altro. Per esempio nella dieta vegetariana, inclusa quella vegana, è necessaria l'integrazione di vitamina B12, ma si tratta di un intervento preventivo facilissimo da realizzare. Invece nella ben più diffusa dieta occidentale onnivora, basata sull'uso di alimenti animali come fonte proteica prevalente, sono necessari interventi preventivi molto più complessi: a tutt'oggi la diffusione del sovrappeso in oltre il 30% dei bambini (sovrappeso che, come tutti sanno, è l'incubatore di tutte le future malattie cronico degenerative) è la chiara dimostrazione di come siamo lontani dalla loro ancorché minima applicazione. Del resto se l'Accademia Americana di Pediatria nel proprio testo Pediatric Nutrition suggerisce di prendere in seria considerazione l'uso della dieta vegetariana in quanto utile per la prevenzione del sovrappeso, un qualche motivo ci sarà pure!".

Per i bambini, dunque, più ancora che per gli adulti, la corretta pianificazione della dieta è sempre necessaria, per donare loro una salute ottimale, e questo indipendentemente dal tipo di alimentazione. E una corretta pianificazione è più semplice quando la dieta è 100% vegetale, perché vengono già eliminati a priori i cibi più problematici, quelli di origine animale. Una dieta onnivora fatta a caso, senza seguire le corrette linee guida e senza preoccuparsi di fornire i nutrienti essenziali, e di evitare gli eccessi, mina la salute del bambino per il resto della sua vita.

Chiediamo ancora al pediatra: "Mangiare carne e pesce, nell'età pediatrica, risulta dunque non necessario?". "Certamente, non è necessario!", è la risposta, "considerando le posizioni espresse dall'Accademia Americana di Pediatria e dall'Academy of Nutrition and Dietetics, l'associazione dei nutrizionisti statunitensi. Posto che ogni regime dietetico per i bambini deve essere correttamente pianificato e integrato (per esempio, per tutti i bambini è raccomandata l'integrazione della vitamina D), le diete vegetariane, comprese le diete vegane, non soltanto sono salutari e nutrizionalmente adeguate, ma apportano benefici per la salute nella prevenzione e nel trattamento di alcune patologie. E questo in tutti gli stadi del ciclo vitale, inclusi la gravidanza e la prima e la seconda infanzia. Questa è la posizione di tali accademie, basata sulla letteratura scientifica più recente."

Come mai tanto oscurantismo allora? Perché non basarsi su quanto afferma la scienza, anziché su luoghi comuni vecchi di decenni? Solo per volontà di fare polemica o per conflitto di interessi? Difficile saperlo, ma la raccomandazione rimane sempre quella di non fidarsi degli articoli di giornali e riviste che danno interpretazioni senza basi scientifiche.

L'associazione non profit Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV sta contribuendo al cambiamento culturale sia verso i medici e nutrizionisti, con libri, opuscoli ed eventi informativi, sia mettendo a disposizione del pubblico una rete di professionisti, la Rete Famiglia Veg - www.famigliaveg.it

La Rete è formata da professionisti, esperti in alimentazione nell'infanzia, che hanno sottoscritto precise linee guida basate sulla più recente letteratura scientifica in materia, in modo da uniformare l'approccio nei confronti di questo tipo di alimentazione.

Chiunque sia competente sul tema è invitato a farne parte e le "famiglie veg" sono invitate a consultare il sito per trovare supporto quando necessario.

I bambini vegan sono tanti e, come tutti i bambini, sono meravigliosi, come si può vedere nel video "Bambini vegani meravigliosi".

Sono tanti e saranno sempre di più!

Informazioni e contatti: retefamigliaveg@scienzavegetariana.it

Comunicazione a cura di Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana SSNV
http://www.scienzavegetariana.it - info@scienzavegetariana.it


Note:
Societa' Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV si prefigge di fornire ai professionisti della salute e alla popolazione generale informazioni corrette sulla nutrizione a base di cibi vegetali e sui suoi rapporti con la salute.




Visitata 442 volte



Condividi su


 
Hai già provato queste ricette?
Hai già letto questi articoli?