Logo vegan3000

Ravioli di seitan in brodo

Ingredienti

Per 8 persone

Per la sfoglia
500 g di semola di grano duro
la punta di 1 cucchiaio di curcuma
1 cucchiaino di sale
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva

Per il ripieno
400 g di seitan tritato (o frullato)
1 cucchiaino di pepe macinato
1 cucchiaino di cannella in polvere

Per il brodo
2 porri a pezzettini
2 cipolle tagliata in quattro
2 rape a rondelle
4 spicchi d'aglio
4 grosse carote a pezzetti
2 coste di sedano
1 cucchiaino di sale fino

Preparazione

Mescolate gli ingredienti per la sfoglia e impastateli, a mano, con acqua sufficiente (circa 350 ml) ad ottenere un impasto omogeneo e compatto. Lasciatelo riposare in frigorifero per mezz’ora, coperto da un panno perché non asciughi.

Nel frattempo preparate il brodo: cuocete tutte le verdure, accuratamente lavate e mondate, in abbondante acqua (circa 4 litri) per 45 minuti; se usate una pentola a pressione basteranno 15 minuti. Filtrate il brodo; potete utilizzare le verdure per ottenere una saporita crema, frullandole insieme a due patate lessate e sbucciate e aggiungendo eventualmente della panna di soia.

Sminuzzate il più possibile il seitan, oppure frullatelo; insaporitelo in una ciotola con il pepe e la cannella, aggiungendo del sale solo se necessario.

Togliete la pasta dal frigorifero, tiratela col mattarello, tagliatela in lunghi rettangoli e poi passateli tra i rulli della macchina per la pasta, fino allo spessore di 2 mm (potete anche tirare la sfoglia soltanto col mattarello, ma risulta più difficile). Utilizzate la rotella taglia pasta per ricavare un rettangolo lungo e non molto largo di sfoglia, e lasciatela asciugare all'aria per circa mezz'ora.
Poggiate sulle strisce delle piccole porzioni seitan (la punta di un cucchiaio), distanziando i mucchietti di circa 3-4 cm; sovrapponete un'altra striscia di pasta e tagliate i ravioli con l'apposita rotella frastagliata, che sigillerà i bordi.

Cuocete i ravioli nel brodo bollente per circa 12 minuti (la cottura dipenderà dallo spessore della pasta e dalle dimensioni di ciascun pezzo) e servite col brodo stesso.



Per risparmiare tempo

Potete acquistare della pasta fresca ripiena già pronta nei negozi di alimentazione naturale; oppure, potete prepararla in casa in anticipo, congelandola o conservandola in frigorifero (in questo caso per non più di un paio di giorni) fino al momento di utilizzarla.

Per congelarla, disponete la pasta su un vassoio, distanziando bene ciascun raviolo, e quando risulteranno congelati sovrapponeteli in un contenitore per alimenti; tuffateli direttamente nel brodo bollente al momento di cuocerli, senza scongelarli.

Per conservarla in frigorifero, disponete la pasta, distanziando bene ciascun raviolo, su un vassoio spolverizzato di amido o farina di riso, in modo che la sfoglia non si attacchi alla superficie del vassoio, lacerandosi.

Anche il seitan può essere acquistato nei negozi di alimentazione naturale, oppure preparato in casa in anticipo, e conservato in frigorifero o congelato, a pezzettoni o già frullato.


Ti è piaciuta questa ricetta?
Lascia il tuo voto e/o il tuo commento Grazie!


Condividi su


Note

Thanks to Vera Ferraiuolo - veruccia.blogspot.com

Gradimento  

Vota questa ricetta



Visitata 1861 volte

Gradimento   

Commenti dei visitatori  

Il tuo commento



Nessun commento

 
Hai già provato queste ricette?
Hai già letto questi articoli?