Logo vegan3000

Coronavirus

Il Coronavirus, come ogni altro virus tipo l’influenza o la Sars, può colpire chiunque vi entri in contatto. Può esserci d’aiuto sapere che questo virus non è altamente letale e può essere presente anche in portatori sani (1).  

Questo significa che chi ha un buon sistema immunitario è in grado di far fronte al virus anche se è abbastanza sfortunato da contrarlo. Di conseguenza il nostro sistema immunitario ci aiuta non solo a far fronte a questo nuovo virus, ma ci aiuta anche a costruire la nostra resilienza verso altri virus, già noti o non ancora noti (2).

Ogni contagio ha una maggior possibilità di diffusione con una alta densità della popolazione. Sfortunatamente gli ospedali stessi possono essere i luoghi che ospitano questi germi. Nel caso del Coronavirus, il fatto di confinare animali vivi in orribili condizioni nel mercato ha indebolito il loro sistema immunitario e ha dato al virus la possibilità di moltiplicarsi velocemente e di diffondersi tra gli animali stessi prima di infettare le persone. L’allevamento di enormi quantità di animali per farne il nostro cibo ha causato non solo lo scoppio del Coronavirus, ma anche della SARS e dell’influenza suina.

Sta ad ognuno di noi prendersi cura della propria buona salute, subito.

Possiamo farlo mangiando e vivendo secondo quello che la natura ha predisposto per noi, cioè mangiando quanto più possibile cibo vegetale integrale biologico, mantenendo sotto controllo i livelli di B12 e di vitamina D, consumando molta acqua, facendo esercizio fisico e riposando a sufficienza. Questo è quello che SHARAN raccomanda a chiunque prenda seriamente la propria salute.

L’incidenza del Coronavirus costituisce quindi una buona sveglia e noi dobbiamo ricordarci le sue lezioni se vogliamo salvaguardare noi stessi dalle implicazioni fatali delle epidemie sulla nostra salute.

Fonte: Dr Nandita Shah – Sharan, India  (Feb. 2020)

 

Note a cura di Vegan3000

(1) I dati epidemiologici attualmente disponibili – febbraio 2020 - mostrano che oltre l’80% di chi risulta positivo al Coronavirus sviluppa sintomi lievi o addirittura non ha nessun sintomo, pertanto molte persone risultano essere completamente asintomatiche.

(2) Al momento della scoperta del Coronavirus non sono disponibili né cure specifiche né vaccini e "la maggior parte delle persone (circa l'80%) guarisce dalla malattia senza bisogno di cure speciali", per cui è di fondamentale importanza rafforzare il proprio sistema immunitario(fonte del virgolettato sottolineato: Ministero della Salute - vedi estratto seguente)


 

Aggiornamento del 3 marzo 2020


I SINTOMI

1. Quali sono i sintomi di una persona infetta da un Coronavirus?

Dipende dal virus, ma i sintomi più comuni includono febbre, tosse, difficoltà respiratorie. Nei casi più gravi, l'infezione può causare polmonite, sindrome respiratoria acuta grave, insufficienza renale e persino la morte. 

2. Quanto è pericoloso il nuovo virus?

Come altre malattie respiratorie, l’infezione da nuovo coronavirus può causare sintomi lievi come raffreddore, mal di gola, tosse e febbre, oppure sintomi più severi quali polmonite e difficoltà respiratorie. Raramente può essere fatale.

Generalmente i sintomi sono lievi e a inizio lento. Alcune persone si infettano ma non sviluppano sintomi né malessere.

La maggior parte delle persone (circa l'80%) guarisce dalla malattia senza bisogno di cure speciali. Circa 1 persona su 6 con COVID-19 si ammala gravemente e sviluppa difficoltà respiratorie.

Le persone più suscettibili alle forme gravi sono gli anziani e quelle con malattie pre-esistenti, quali diabete e malattie cardiache. Al momento il tasso di mortalità è di circa il 2%. (Fonte OMS)

3. Quanto dura il periodo di incubazione?

Il periodo di incubazione rappresenta il periodo di tempo che intercorre fra il contagio e lo sviluppo dei sintomi clinici. Si stima attualmente che vari fra 2 e 11 giorni, fino ad un massimo di 14 giorni.

 

Fonte:
Ministero della Salute - http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus
Evidenziazione gialla a cura di Vegan3000

 




Visitata 1501 volte



Condividi su


 
Hai già provato queste ricette?
Hai già letto questi articoli?