Logo vegan3000

Miglio integrale con cavolo nero e pomodorini

Ingredienti

Per 4 persone

200 g di miglio bruno integrale

400-500 g di cavolo nero

olio extravergine di oliva

sale

100 g di pomodorini semisecchi sott’olio

Preparazione

A differenza del miglio dorato decorticato, che cuocendo diventa morbido ed è adatto anche per lo svezzamento, la varietà originaria di quello bruno integrale resta croccante, creando così un contrasto particolare tra la consistenza del miglio e quella del cavolo nero: a nostro avviso merita senz’altro di essere provato!

Fateci sapere quali sono le vostre esperienze. :-)

 

Ammollate il miglio bruno integrale per almeno un paio d’ore, quindi sciacquatelo sotto l’acqua corrente servendovi di un colino a maglie fini e fatelo cuocere in acqua leggermente salata (o nel brodo vegetale) per circa mezz’ora, a fuoco dolce.

Nel frattempo mondate il cavolo nero e fatelo cuocere in una padella con un paio di cucchiai di olio, regolate di sale, aggiungete circa mezzo bicchiere d’acqua, mescolate e coprite.

Di tanto in tanto rimestate verificando che non attacchi sul fondo, nel qual caso aggiungete ancora un po’ d’acqua.

Quando il miglio e il cavolo sono cotti, uniteli nella stessa padella e mescolateli con cura, quindi serviteli sui piatti di portata con alcuni pomodorini semisecchi sott’olio.


Ti è piaciuta questa ricetta?
Lascia il tuo voto e/o il tuo commento Grazie!


Condividi su


Note

Thanks to Emanuela Barbero, webmaster di Vegan3000 e autrice di libri di cucina vegan.

Gradimento  

Vota questa ricetta



Visitata 16878 volte

Gradimento   

Commenti dei visitatori  

Il tuo commento



La ricetta è buona, ma è normale che il miglio sia rimasto molto duro e di consistenza proprio coriacea? Grazie ☺️

- Giorgia -

Ciao Giorgia. :-)
Il miglio integrale va ammollato prima della cottura e in ogni caso ha una consistenza diversa dal più classico miglio decorticato, risultando leggermente "croccante" quando lo si gusta. :-)

- Lo staff di Vegan3000 -

 
Hai già provato queste ricette?
Hai già letto questi articoli?